Cerca

Rispetto per la professionalità dei lavoratori della sanità privata

Fp Cgil Fp Cisl Fpl Uil Brescia convocano una conferenza stampa per il giorno 20 giugno alle ore 12 nell’ambito delle iniziative in ogni territorio a sostegno del tavolo di contrattazione nazionale
RINNOVO CONTRATTO NAZIONALE  2008/2009 SANITÀ PRIVATA. 

Rispetto per la professionalità dei lavoratori della sanità privata
 
Fp Cgil Fp Cisl Fpl Uil Brescia convocano una conferenza stampa per il giorno 20 giugno nell’ambito delle iniziative in ogni territorio a sostegno del tavolo di contrattazione nazionale
 
Una conferenza stampa convocata per sensibilizzare l’opinione pubblica   illustrando le condizioni di lavoro e il profondo disagio che stanno vivendo i 4500 lavoratori  della provincia di Brescia ( 145 mila in Italia ) per un diritto a loro negato.
 
Un disagio anche economico vissuto dai lavoratori   in quanto da ben 10 anni il contratto non è stato rinnovato  , se si esclude il rinnovo 2008/2009 per la sola Fondazione Don Gnocchi e il riconoscimento di un anticipo  in strutture Aris quali Poliambulanza e Domus
 
Vogliamo denunciare anche come la contrattazione integrativa , un perno del rinnovo del contratto nazionale della sanità pubblica , sia  assente in particolare  nelle strutture Aiop facendo mancare il riconoscimento alla professionalità e alla flessibilità dei lavoratori
 
Lo vogliamo dire con chiarezza  non è possibile nascondersi dietro la carenza di risorse economiche: i lavoratori del settore garantiscono in tutta italia  fatturati e ricavi  di tutto rispetto con bilanci positivi  Ad esempio nella provincia di Brescia la sanità privata ottiene rimborsi Pubblici pari al   45% per la specialistica e diagnostica e al 40% delle prestazioni di ricovero e cura.
 
Rinnovare dunque il contratto per il sindacato è un obiettivo irrinunciabile
per il rispetto dovuto ai lavoratori che garantiscono ,al pari dei lavoratori della sanità pubblica , il diritto alla salute del cittadino
 
Nessuno si illuda che staremo in silenzio se il tavolo nazionale dovesse avere una battuta di arresto. La misura è colma. Vogliamo il contratto!
tiziana.altea | 19 giugno 2018, 13:27
< Torna indietro