Cerca

Sorrentino è

La dirigente sindacale rieletta con il 96% dei consensi alla guida della Fp Cgil nazionale
1 dic. – Con 179 voti favorevoli, su 187 votanti e 204 aventi diritto, 6 no e 2 astenuti, Serena Sorrentino è stata riconfermata oggi alla guida della Fp Cgil Nazionale. L’Assemblea generale eletta dall’XI Congresso della categoria, iniziato a Perugia mercoledì 28 novembre, ha così tributato alla sindacalista il 96% dei voti a favore.
Franco Martini, segretario Cgil nazionale, nel formulare la proposta di candidatura di Sorrentino a segretaria generale della categoria, ha ricordato la ragazza conosciuta nel 2010 di cui “spiccavano le montature bianche degli occhiali”. A quella ragazza, che si è poi rivelata “molto umana e generosa”, sono stati “richiesti esami supplementari” in Cgil - così come succede alle compagne, “perchè anche nella testa della Cgil le pari opportunità non sono state ancora del tutto conquistate” rileva critico Martini –. Esami che sono stati ampiamente superati, se ad esempio una delle elaborazioni e  sfide principali del sindacato del quadrato rosso, la Carta dei diritti universali del lavoro, “è merito soprattutto di Serena”. E ancora: “se il tema del lavoro pubblico e delle pubbliche amministrazioni si è guadagnato una centralità nella vita della Confederazione è merito di una Funzione Pubblica a guida Sorrentino, che ha portato in categoria competenza, sensibilità e un’iniezione di cultura confederale”, con cui la Fp ha trovato maggiore autorevolezza. Per questo Martini ha avvisato tutta l’Assemblea: “vi propongo Serena Sorrentino come segretaria generale della Funzione Pubblica ma anche di tenervela molto cara, molto stretta” visto che è ritenuta, nel “vivaio, punta di alto livello”. Ma è nelle parole finali che c’è tutto il senso politico della proposta: “Una grande Funzione Pubblica ci regalerà una Cgil ancora più forte. Vi propongo e chiedo di votare Serena Sorrentino anche perchè il voto, la qualità del voto al segretario generale non è solo il riconoscimento alla figura, è un riconoscimento rivolto a tutta la categoria, è come se votaste voi stessi”.
Sorrentino, rieletta, ha la voce rotta dall’emozione. Oltre ai ringraziamenti conferma il suo impegno alla lealtà, alla coerenza, alla responsabilità a portare avanti tutte le battaglie e rivendicazioni della categoria, con il documento politico votato a maggioranza dal congresso Fp. “Il documento finale ci impegna a mettere in campo iniziative per rappresentare al meglio le lavoratrici e i lavoratori. Abbiamo fatto una scelta: quella di fare un congresso politico e di dibattere del merito. Dobbiamo portare questo nostro valore in Cgil e chiedere che riconosca il nostro essere 'Valore Pubblico’” ha detto.
“E noi sappiamo che così farà e saremo al suo fianco” commenta Manuela Vanoli, segretaria generale Fp Cgil Lombardia, nel fare gli auguri di buon lavoro “alla fuoriclasse, a nome di tutta la categoria regionale”. (ta)
tiziana.altea | 02 dicembre 2018, 08:00
< Torna indietro